Home/Servizi/Quote agevolate per l'attività natatoria delle persone con disabilità

Servizi

Quote agevolate per l'attività natatoria delle persone con disabilità

Descrizione del servizio

Il Comune di San Lazzaro contribuisce all'erogazione qualificata dell'attività natatoria delle persone con disabilità presso le associazioni sportive P. Poggi, Zinella, Sport 2000.

A seguito del Protocollo d'intesa approvato con Deliberazione di Giunta comunale n. 17 del 17/02/2011, le persone in possesso dell'accertamento di "handicap grave" possono usufruire di quote agevolate per la partecipazione ai corsi gestiti dalle suddette associazioni sportive.

Dove e a chi rivolgersi

All'atto di iscrizione della persona con disabilità, sia per l'attività in corsistica (qualora vi sia la necessità di un istruttore d'appoggio) sia per l'attività individualizzata (nel caso di impiego di un istruttore specializzato per l'attivazione di un progetto personalizzato), le associazioni sportive firmatarie del Protocollo consegnano la presente informativa e il modulo per la richiesta di riduzione del costo del corso di nuoto.

Presentazione della domanda

Chi può presentarla

Possono fare richiesta di quota agevola le persone con disabilità in possesso dell'accertamento di gravità sulla base dell'art 3 comma 3 della Legge 104/92 (handicap grave).

Requisiti del richiedente

  • Possesso dell'accertamento di gravità sulla base dell'art 3 comma 3 della Legge 104/92
  • Residenza nel Comune di San Lazzaro (si fa riferimento alla residenza della persona e non alla sede dell'Ente e/o Istituzione che organizza l'attività)
  • Età compresa tra i 5 ed i 64 anni compiuti
  • Valore ISEE inferiore ai 30.870,00 euro

Sarà data priorità alle persone con disabilità in età compresa tra i 5 e 17 anni.

Gli alunni aventi diritto delle scuole che accedono all'attività natatoria tramite progetto SEI (Scuola Esperienze Integrate) hanno sempre la priorità, compatibilmente con l'attività degli spazi e dell'organizzazione.

Documenti da presentare

Per presentare domanda occorre utilizzare il modulo allegato alla presente scheda e disponibile anche presso:

Al modulo di domanda occorre allegare una copia del certificato di handicap grave (art. 3 comma 3 della Legge 104/92).

Non bisogna, invece, allegare l'attestazione ISEE ma è necessario possederne una in corso di validità perché occorre riportare sul modulo di domanda:

  • il valore ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente)
  • il protocollo INPS dell'attestazione ISEE
  • la data di rilascio dell'attestazione ISEE

In alternativa, è possibile dichiarare che l'Amministrazione comunale è già in possesso dell'attestazione ISEE in corso di validità, indicando data di presentazione e procedimento per il quale è stata presentata.

Lo Sportello Sociale fornisce assistenza alla compilazione della domanda e verifica la completezza della documentazione da allegare.

Modalità di presentazione

L'interessato può presentare la domanda con una delle seguenti modalità:

  • consegna diretta agli sportelli dell'Ufficio per le Relazioni con il Pubblico (URP) negli orari di apertura
  • invio per posta con raccomandata A/R indirizzata al Comune di San Lazzaro di Savena, Settore Integrazione Sociale Minori, Piazza Bracci 1, 40068 – San Lazzaro di Savena (BO)
  • via fax al numero 051 6228 283
  • via pec all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In caso di invio per posta o tramite altra persona è necessario allegare la fotocopia del documento di identità del sottoscrittore. Se la richiesta viene presentata direttamente allo sportello, va firmata dal dichiarante al momento della presentazione, con esibizione di un documento di riconoscimento in corso di validità; per ridurre l'attesa presso lo sportello, si consiglia di presentare la richiesta già firmata con allegata copia del documento di identità.

Lo Sportello Sociale fornisce assistenza alla compilazione della domanda e verifica la completezza della documentazione da allegare.

In caso di assistenza alla compilazione del modulo, la domanda comprensiva della documentazione può essere consegnata direttamente allo Sportello Sociale.

Scadenza per la presentazione

La richiesta di riduzione deve essere presentata entro 30 giorni dall'iscrizione al corso.

Risposta

Modalità

Il Settore Integrazione Sociale Minori valuta il diritto di priorità e può concedere una deroga sul diritto di priorità per particolari gravi esigenze del richiedente l'attività natatoria, documentate dal progetto personalizzato.

Successivamente comunicherà la risposta e l'eventuale percentuale di riduzione della quota del corso al richiedente e per conoscenza all'associazione sportiva interessata che applicherà la tariffa individuata.

Le tariffe vengono individuate in base alle seguenti fasce di ISEE:

  • da euro 21.798,01 a euro 30.870,00: abbattimento della quota del 25%
  • da euro 20.000,01 a euro 21.789,00: abbattimento della quota del 35%
  • da euro 15.943,01 a euro 20.000,00: abbattimento della quota del 45%
  • da euro 12.754,01 a euro 15.943,00: abbattimento della quota del 55%
  • da euro 7.972,01 a euro 12.754,00: abbattimento della quota del 65%
  • da euro 5.000,00 a euro 7.972,00: abbattimento della quota del 75%
  • con ISEE fino a euro 5.000,00: abbattimento della quota dell'85%

In mancanza di attestazione o con ISEE oltre 30.870,00 viene attribuita la tariffa intera equivalente al costo orario che le Associazioni sportive sostengono.

Lo spazio acqua è gratuito per l'accompagnatore quando la persona con disabilità ne ha la necessità palese.

Riferimenti per le informazioni

Responsabile del procedimento

Funzionario sostituto ai sensi della L. 241/90