Home/Servizi/Contributo per acquisto o adattamento di autoveicoli privati per disabili (art. 9 LR 29/97)

Servizi

Contributo per acquisto o adattamento di autoveicoli privati per disabili (art. 9 LR 29/97)

E' possibile presentare domanda per il contributo 2019 con riferimento alle fatture emesse tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2019. Il termine di presentazione delle domande è il 1° marzo 2020.

Descrizione del servizio

La Regione Emilia-Romagna prevede annualmente dei contributi per l'acquisto o l'adattamento di veicoli privati a servizio dei disabili.

In particolare i contributi riguardano:

a) l'acquisto di un autoveicolo con adattamenti particolari alla guida e/o al trasporto e destinato abitualmente alla mobilità di una persona riconosciuta nella situazione di grave disabilità di cui al comma 3 dell'articolo 3 della legge 104/92;

b) l'adattamento alla guida e/o al trasporto di un autoveicolo destinato abitualmente alla mobilità di una persona riconosciuta nella situazione di disabilità con connotazione di gravità di cui al comma 3 dell'articolo 3 della legge 104/92;

c) l'acquisto di un autoveicolo destinato abitualmente alla mobilità di una persona riconosciuta nella situazione di disabilità con connotazione di gravità di cui al comma 3 dell'articolo 3 della legge 104/92;

d) l'adattamento alla guida di un autoveicolo destinato abitualmente alla mobilità di una persona titolare di patente di guida delle categorie A, B, o C speciali, con incapacità motorie permanenti (art. 27, comma 1, legge 104/92).

Le richieste di contributo non possono riguardare interventi finanziati da altre leggi nazionali o regionali, fatte salve le agevolazioni fiscali e le detrazioni previste dalla legislazione vigente.

Non è possibile presentare domande con preventivi di spesa ma solo con fatture/ricevute valide ai fini fiscali.

I contributi di cui alle lettere a, b, c e d non sono cumulabili tra di loro.

Dove e a chi rivolgersi

Per informazioni e presentazione della domanda è possibile rivolgersi, su appuntamento, all'Informahandicap.

Presentazione della domanda

Chi può presentarla

Possono chiedere i contributi di cui alle lettere a), b) e c):

  • la persona disabile oppure l'intestatario del veicolo, nel caso si tratti di persone diverse
  • titolari di patente di guida di categoria A, B, C speciale.

Possono richiedere i contributi di cui alla lettera d) i cittadini con incapacità motorie permanenti titolari di patente di guida A, B, C speciale.

Requisiti del richiedente

Sono requisiti di accesso ai contributi di cui alla lettera a) e b):

  • il possesso della certificazione di disabilità con connotazione di gravità
  • un valore Isee non superiore a 23.260 euro riferito al nucleo familiare dell'intestatario dell'autoveicolo

Sono requisiti di accesso ai contributi di cui alla lettera c):

  • il possesso della certificazione di disabilità con connotazione di gravità riferita alla persona per la cui mobilità viene acquistato il veicolo;
  • un'età non superiore ai 65 anni o in alternativa il possesso della certificazione di handicap di cui alla legge 104/92 rilasciata prima del compimento del 65° anno;
  • un valore Isee non superiore a 14.400 euro;
  • la presenza di consolidati e verificabili rapporti di assistenza tra la persona in situazione di disabilità grave e l'intestatario dell'autoveicolo, nel caso si tratti di persone diverse.

E' requisito di accesso ai contributi di cui alla lettera d):

  • il possesso di patente di guida di categoria A, B, C speciale con indicazione delle modifiche degli strumenti di guida da apportare sul veicolo (non ci sono limiti di reddito Isee).

Documenti da presentare

Al modulo di domanda occorre allegare:

  • attestazione Isee in corso di validità
  • copia della fattura o ricevuta fiscale (*) relativa alle spese sostenute per acquisto o adattamento nel corso dell'anno precedente
  • copia della certificazione di gravità della disabilità di cui alla legge 104/92, rilasciata dalle competenti commissioni mediche.

Per i contributi relativi ai titolari di patente A, B e C speciali

  • copia della patente di guida speciale
  • copia del certificato riportante gli adattamenti agli strumenti di guida prescritti dalla competente Commissione della Azienda USL
  • copia della carta di circolazione dell'autoveicolo riportante gli adattamenti effettuati
  • copia della fattura o ricevuta fiscale (*) per l'acquisto o l'adattamento del veicolo per il quale si richiede il contributo, ove sia chiaramente ricavabile il costo preciso sostenuto solo ed unicamente per gli interventi di cui alla legge 29/97 (ad esempio, se l'adattamento alla guida in oggetto è il cambio automatico, espressamente previsto dalla Commissione medica, il costo di quest'ultimo deve risultare scorporato nella fattura dall'eventuale costo complessivo).

(*) La fattura o ricevuta fiscale deve essere intestata alla persona con disabilità o a chi l'ha fiscalmente a carico.

Modalità di presentazione

La domanda deve essere compilata utilizzando il modulo allegato alla presente scheda informativa e disponibile anche presso:

Scadenza per la presentazione

Il Comitato di Distretto il 4/12/2017 ha approvata la modifica della scadenza di presentazione delle domande anticipandola al 1° marzo di ogni anno, per le fatture relative all'arco dell'anno cui si riferisce il contributo.

Pertanto, il termine di presentazione delle domande per il contributo 2019 è il 1° marzo 2020, con riferimento alle fatture emesse tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2019.

 Ogni anno è possibile presentare una sola domanda.

Non possono essere richiesti contributi per acquisti o adattamenti già richiesti negli ultimi quattro anni, se relativi alla stessa tipologia, salvo nei casi di furto o demolizione del veicolo. In questo caso occorre allegare alla documentazione anche la denuncia di furto o di demolizione.

Dove presentarla

Il modulo può essere consegnato, su appuntamento, direttamente all'Informahandicap.

Risposta

Modalità

I contributi sono erogati ai richiedenti in ordine di graduatoria e fino ad esaurimento delle risorse disponibili per l'esercizio di riferimento.

Le richieste in graduatoria non finanziate per mancanza di risorse sufficienti, parteciperanno automaticamente alla formulazione della graduatoria per l'anno successivo a quello di presentazione della domanda.

Entità del finanziamento

  • (interventi di cui alla lettera a) 15% delle spese sostenute per l'acquisto + adattamento alla guida e/o al trasporto, tetto massimo 34.394 euro
  • (interventi di cui alla lettera b) 50% sulle spese sostenute per gli adattamenti alla guida e/o al trasporto, tetto massimo 9.172 euro
  • (interventi di cui alla lettera c) 15% sulle spese sostenute per l'acquisto di un autoveicolo destinato alla mobilità di un persona in situazione di handicap grave, tetto massimo 11.465 euro
  • (interventi di cui alla lettera d) 20% delle spese sostenute per l'adattamento alla guida di un autoveicolo destinato alla mobilità di una persona titolare di patenti speciali, con incapacità motorie permanenti.

Riferimenti per le informazioni

La graduatoria e i tempi di liquidazione dei contributi sono a cura dell'Ufficio di Piano.

Per informazioni è possibile rivolgersi all'Informahandicap.

Responsabile del procedimento

Funzionario sostituto ai sensi della L. 241/90