Home/Servizi/Assistenza Domiciliare Integrata (ADI)

Servizi

Assistenza Domiciliare Integrata (ADI)

Descrizione del servizio

L'Assistenza Domicilaire Integrata (ADI) è uno dei Servizi della Rete dei Servizi socio-sanitari Integrati per gli anziani non-autosufficenti, che risponde all'obiettivo specifico di favorire il massimo mantenimento dell´autonomia individuale, aiutare l'anziano a rimanere nella propria casa e nel proprio contesto di vita e nella realtà sociale di appartenenza, attraverso interventi prevalentemente sociali, socio-sanitari o sanitari.

L'ADI si caratterizza per l'integrazione delle prestazioni offerte, legate alla natura e ai bisogni a cui si rivolge e si basa su interventi progettati e gestiti da figure professionali multidisciplinari (sanitari, operatori del sociale, fisioterapisti, farmacisti, psicologi, ecc.).

Sono prestazioni di Assistenza Domiciliare Integrata di natura socio-sanitarie assistenziali, le prestazioni rese direttamente ai soggetti assistiti come:

  • Aiuto per le attività della persona su se stessa (es. igiene personale, bagno completo, aiutare a vestirsi);
  • Interventi a finalità preventiva e riabilitativa come accorgimenti per una corretta posizione degli arti in condizione di riposo, mobilizzazione del soggetto allettato, aiuto nell’uso di accorgimenti ed ausili per lavarsi, nutrirsi, deambulare in modo autonomo, deambulazione assistita interna/esterna all’alloggio, sostegno per favorire le relazioni interpersonali e aiuto per favorire la vita di relazione del soggetto (vicinato, volontariato. ecc.);
  • Interventi per la tutela igienico-sanitaria della persona come controllo per l’assunzione dei farmaci, effettuazione e cambio di piccole medicazioni, su prescrizione medica, prevenzione piaghe da decubito e prestazioni coordinate con quelle di competenza infermieristica per le situazioni a rilievo sanitario;
  • Aiuto per la conduzione dell’attività quotidiana di tipo domestico;
  • Interventi di segretariato sociale;
  • Accompagnamento per attività e relazioni esterne al domicilio.

Sono prestazioni di Assistenza Domiciliare Integrata di natura sanitaria, le prestazioni attivate dal Medico di Medicina Generale a domicilio anche in collaborazione con altri operatori dell’AUSL come Infermieri professionali, Fisioterapisti etc.

Si accede a queste prestazioni attraverso il contatto con il proprio Medico di Medicina Generale.

Tutte queste prestazioni sono gratuite.

Presentazione della domanda

Requisiti del richiedente

Anziani ultrasessantacinquenni e adulti affetti da patologie di tipo geriatrico valutati non-autosufficenti dalla Unità di Valutazione Multiprofessionale dell'AUSL.

L'Assistenza Domiciliare Integrata per l'attivazione delle prestazioni socio-sanitarie assistenziali si richiede attraverso lo Sportello Sociale e previo colloquio con l'Assistente sociale.

L’Assistente Sociale, valutato il bisogno sociale e assistenziale dell'anziano, attiva la Commissione Unità di Valutazione Multiprofessionale che predispone un Progetto Assistenziale Individualizzato.

Costi per il cittadino e modalità di pagamento

Per il Servizio di Assistenza Domiciliare è previsto il pagamento di una tariffa agevolata sulla base della situazione economica del nucleo familiare calcolata in relazione all'ISEE dell'utente.

In caso di non presentazione dell'ISEE si paga la tariffa oraria massima.

Risposta

Tempi

Entro 30 giorni dalla presentazione della Domanda di Accesso alla Rete dei Servizi socio-sanitari integrati l'Assistente Sociale Responsabile del Caso inoltra la pratica alla Commissione Unità di valutazione geriatrica per la valutazione del Progetto e propone l'attivazione del Servizio in presenza della risorse disponibili per l’avvio del Progetto o l’inserimento in lista d’attesa.

Modalità

Il Servizio di Assistenza Domiciliare Integrato si attiva attraverso il PAI, ovvero il Progetto Assistenziale Individualizzato concordato con l'utente ed i familiari con le indicazioni relative ai tempi (sincronia, complementarietà, frequenza, grado complessivo di coperture giornaliero/settimanale) e all'intensità (professionalità, attività, modalità d erogazione, verifiche).

Il PAI deve includere l'individuazione degli obiettivi specifici dell'intervento sull'utente e di obiettivi specifici sul caregiver, oltre agli strumenti utilizzati per il passaggio delle informazioni tra gli operatori che seguono il medesimo utente.

Responsabile del procedimento

Maria Rosa Ianuario - Servizi sociali per anziani

Funzionario sostituto ai sensi della L. 241/90

Giovanni Agrestini - Settore Welfare