Home/Servizi/Assegnazione di alloggi in locazione a canone concordato e calmierato (Bando AMA)

Servizi

Assegnazione di alloggi in locazione a canone concordato e calmierato (Bando AMA)

Con delibera di Giunta comunale n. 42 del 22/02/2018 si sospende temporaneamente la raccolta delle domande per la formazione della graduatoria.

Descrizione del servizio

Il Comune di San Lazzaro, al fine di rispondere alle esigenze abitative dei cittadini con difficoltà a reperire abitazioni sul libero mercato, ha aperto un bando di concorso per la formazione e l'aggiornamento di una graduatoria per l'assegnazione di alloggi in locazione a canone concordato e calmierato.

La graduatoria verrà utilizzata per l'assegnazione degli alloggi messi a disposizione dall'Agenzia Metropolitana per l'Affitto (AMA), disponibili alla data degli aggiornamenti, ai nuclei familiari in possesso dei requisiti e delle condizioni previste dal bando.

Le informazioni per i proprietari che rendono disponibili alloggi a canone concordato sono disponibili a questo link.

Dove e a chi rivolgersi

Presentazione della domanda

Requisiti del richiedente

  • cittadinanza italiana, di uno stato comunitario oppure, se extracomunitario, in possesso di carta di soggiorno (o permesso di soggiorno almeno biennale con eserciti regolare attività lavorativa);
  • residenza o attività lavorativa nel Comune di San Lazzaro;
  • rete parentale primaria (genitori, figli, fratelli) presente nel Comune di San Lazzaro di Savena che supporta la famiglia;oppure presenza di almeno un/una figlio/a, fratello/sorella o di un genitore residenti da almeno due anni a san Lazzaro che siano non autosufficienti e che necessitino di assistenza continuativa, in carico a un servizio sociale, sanitario o sociosanitario del territorio;
  • non aver ceduto (vendita, donazione, usufrutto, ecc.) negli ultimi cinque anni un alloggio pubblico, acquistato o riscattato ai sensi della legge 513/77 o della legge 560/93 o di altre disposizioni in materia di alloggi pubblici, di cui era assegnatario;
  • non essere titolari di diritti esclusivi di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su alloggio adeguato (ai sensi degli standard abitativi del Regolamento ERP comunale) al nucleo familiare richiedente, di cui si ha piena disponibilità , ubicato nell' ambito regionale; tale criterio riguarda tutti i componenti del nucleo richiedente.
  • non occupare illegalmente un alloggio;
  • non aver ceduto in tutto o in parte , fuori dai casi previsti dalla legge, l'alloggio eventualmente assegnato in precedenza in qualsiasi forma;
  • non essere assegnatario di un alloggio pubblico con inadempienza contrattuale o morosità nel pagamento del canone di locazione e/o delle spese accessorie;
  • non avere in essere un provvedimento esecutivo di sfratto per morosità o inadempienza contrattuale;
  • Reddito per l'accesso:
    • ISE compreso tra € 13.000,00 e € 60.000,00
    • ISEE compreso tra € 6.000,000 e € 40.000,00
  • Incidenza del nuovo canone sul reddito non superiore al 30%;

Documenti da presentare

Per la richiesta di inserimento nella graduatoria è necessario utilizzare il modulo allegato alla presente scheda e in distribuzione anche presso:


Al modulo di domanda occorre allegare:

- solo per i cittadini extracomunitari

  • copia del permesso di soggiorno o della carta di soggiorno, oppure della richiesta di rinnovo

- solo per i cittadini non residenti

  • dichiarazione attestante la sede dell'attività lavorativa (dichiarazione del datore di lavoro)
  • in alternativa, certificazione attestante la non autosufficienza della persona che necessita di assistenza e supporto quotidiano

- solo per i soggetti disabili:

  • certificazione medico-sanitaria attestante lo stato di salute

- solo per chi abita attualmente in un alloggio in affitto, con incidenza del canone di locazione annuo sul reddito Ise non inferiore al 30%

  • copia del contratto di locazione;
  • copia dell'ultimo versamento della tassa di registrazione del contratto;
  • copia dell'ultima ricevuta di pagamento dell'affitto.

Modalità di presentazione

Il modulo di domanda può essere presentato in uno dei seguenti modi:

  • consegna agli sportelli dell'Ufficio per le Relazioni con il Pubblico negli orari di apertura al pubblico;
  • spedizione per posta, a mezzo raccomandata a.r., indirizzandola al Comune di San Lazzaro di Savena - Servizio Politiche abitative, P.zza Bracci n. 1 - 40068 San Lazzaro di Savena
  • via fax al numero 051 622 8283
  • via pec all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In tutti i casi è necessario allegare alla domanda la fotocopia di un documento di identità valido del richiedente.

Lo Sportello Sociale fornisce assistenza alla compilazione della domanda e verifica la completezza della documentazione da allegare. In caso di assistenza alla compilazione del modulo, la domanda comprensiva della documentazione può essere consegnata direttamente allo Sportello Sociale.

Scadenza per la presentazione

Le domande possono essere presentate in qualunque momento dell'anno.

L'istanza ha validità biennale; trascorsi i due anni dalla data di presentazione, il richiedente che non ha rinnovato la domanda, decade dalla graduatoria.

La graduatoria viene aggiornata ogni sei mesi, con cadenza fissa e con le domande e gli aggiornamenti pervenuti entro il 30/6 ed il 31/12 di ogni anno.

Risposta

Modalità

Coloro che avranno presentato domanda saranno avvisati a mezzo telefono o raccomandata solo nel caso in cui la domanda stessa presenti irregolarità ovvero omissioni che non costituiscano falso.

Il Comune formulerà la graduatoria provvisoria sulla base dei punteggi attribuiti per ciascuna domanda in relazione alle situazioni dichiarate dall' interessato ed accertate dall'ufficio.

La graduatoria verrà affissa all'Albo Pretorio Comunale per 15 giorni consecutivi, entro i quali sarà possibile presentare eventuale riesame o osservazioni al Comune e sarà inoltre pubblicata sul sito del Comune.
Successivamente all'esame degli eventuali ricorsi il Comune provvederà a formulare la graduatoria definitiva. In assenza di ricorsi la graduatoria provvisoria divien automaticamente definitiva.

Graduatoria definitiva vigente

Con determinazione dirigenziale n. 123 del 19/02/2018 è stato approvato l'aggiornamento definitivo della graduatoria, contenente le nuove domande e gli aggiornamenti presentati entro il 31 dicembre 2017.

In allegato alla presente scheda sono disponibili i seguenti elenchi:

  • graduatoria definitiva degli ammessi, in ordine di punteggio;
  • elenco definitivo delle domande escluse, in ordine alfabetico.

Validità della graduatoria

Il presente aggiornamento sostituisce a tutti gli effetti l'aggiornamento precedente approvato con determinazione n. 647/2014 e resterà valido fino fino ad approvazione del prossimo aggiornamento definitivo.

La graduatoria definitiva sarà utilizzata per assegnare gli alloggi che saranno messi a disposizione del bando da parte dei cittadini proprietari privati nel periodo di validità della graduatoria stessa.

Responsabile del procedimento

Giovanni Agrestini - Settore Welfare

Funzionario sostituto ai sensi della L. 241/90