Home/Notizie/RES - Reddito di Solidarietà

Notizie

RES - Reddito di Solidarietà

In Emilia-Romagna una nuova misura per il contrasto alla povertà
RES - Reddito di Solidarietà

Il Reddito di solidarietà (RES) è la nuova misura di sostegno al reddito introdotta dalla Regione Emilia-Romagna con la Legge Regionale 24/2016 "Misure di contrasto alla povertà e sostegno al reddito" del 19 dicembre 2016, che si integra con la misura del SIA ampliandone la platea di beneficiari.

Il RES, come il SIA, prevede un contributo di 80 euro per ogni componente del nucleo (fino a un massimo di 400 euro al mese per un anno) in presenza di Isee inferiore o uguale a 3 mila euro, purché almeno un componente sia residente in Emilia-Romagna da almeno 24 mesi.

A differenza del SIA, che è rivolto alle famiglie con figli minori o con disabilità o in presenza di una donna in stato di gravidanza, il RES estende il beneficio a tutti i nuclei familiari includendo anche quelli unipersonali e le famiglie senza figli o con figli maggiorenni.

Come per il SIA, l'accesso al RES dovrà essere accompagnato da un progetto di attivazione sociale e inserimento lavorativo, concordato e sottoscritto dai componenti maggiorenni del nucleo familiare, dal referente del Servizio sociale territoriale del Comune competente e, in caso di proposte per l'inserimento lavorativo, dal Centro per l'impiego.

Le due misure non sono cumulabili ma sono mutualmente esclusive e vengono richieste attraverso un modulo unico. La domanda sarà quindi valutata inizialmente per il beneficio SIA e, solo qualora non rientrasse nei requisiti, sarà valutata per il beneficio del RES.

Per maggiori informazioni e per presentare domanda è possibile rivolgersi allo Sportello sociale.