Home/Notizie/Indennità di accompagnamento

Notizie

Indennità di accompagnamento

Semplificazioni per gli ultrasessantacinquenni
Indennità di accompagnamento

Dal 1° gennaio 2019 entra a regime l’accesso semplificato all’indennità di accompagnamento per i cittadini ultrasessantacinquenni. Lo comunica INPS con il messaggio n. 446 dello scorso 28 novembre.

La semplificazione consiste nella possibilità di anticipare al momento della presentazione della domanda di invalidità civile le informazioni di natura socio-economica.

Tali dati di norma sono comunicati solo al termine dell’esito positivo della fase sanitaria. Si tratta, in particolare, della comunicazione di eventuali ricoveri, della delega alla riscossione di un terzo o in favore delle associazioni e dell’indicazione delle modalità di pagamento.

L’acquisizione anticipata delle informazioni renderà possibile, una volta definito positivamente l’iter dell’accertamento sanitario, liquidare in tempi brevi la prestazione economica riconosciuta.

Ricordiamo che l’indennità di accompagnamento è una prestazione economica, erogata a domanda, a favore degli invalidi civili totali a causa di minorazioni fisiche o psichiche per i quali è stata accertata l’impossibilità di deambulare senza l’aiuto di un accompagnatore oppure l’incapacità di compiere gli atti quotidiani della vita.

Spetta ai cittadini per i quali è stata accertata la totale inabilità (100%) residenti stabilmente in Italia, indipendentemente dal reddito personale annuo e dall’età.