Home/Notizie/Assegno mensile di invalidità, messaggio INPS

Notizie

Assegno mensile di invalidità, messaggio INPS

Necessario il requisito di inattività lavorativa
Assegno mensile di invalidità

Con il messaggio 14 ottobre 2021, n. 3495, l'INPS fornisce chiarimenti in merito al requisito di inattività lavorativa per l'erogazione dell’assegno mensile di invalidità.

L'assegno mensile per gli invalidi civili viene erogato in 13 rate mensili ed ha come beneficiari persone di età compresa tra i 18 e i 67 anni (dopo i 67 anni muta in assegno sociale) con invalidità riconosciuta tra il 74% e il 99% che non svolgano attività lavorativa; per il 2021 l’importo è di 287,09 euro ed il limite di reddito personale è di 4.931,29 euro.

La Corte di Cassazione ha affermato che l’inattività lavorativa non costituisce una mera condizione di erogabilità dell’assegno ma determina un elemento costitutivo del diritto alla prestazione. Lo svolgimento di attività lavorativa impedisce la liquidazione dell’assegno, a prescindere dalla misura del reddito ricavato.

A decorrere dal 14 ottobre 2021, il soggetto beneficiario (in possesso di tutti i requisiti previsti dalla legge), riceverà l’assegno mensile solo nel caso in cui risulti l’inattività lavorativa.