Articoli

Ritornano i finanziamenti statali per la Legge 13/89

All'Emilia-Romagna 29,3 milioni di euro
Abbattimento delle barriere architettoniche

Dopo 14 anni, viene  rifinanziata la Legge 13 del 9 gennaio 1989, "Disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati", che concede contributi finalizzati ad abbattere tutti quegli ostacoli domestici presenti in appartamenti o spazi comuni nei palazzi ove risieda una persona disabile.

Il rifinanziamento è stato inserito nel Fondo investimenti, previsto dalla legge di Bilancio 2017: dei 180 milioni di euro stanziati, alla regione Emilia-Romagna spetteranno 29,3 milioni per il quadriennio 2017-2020.

Proprio per supplire alla mancanza di contributi statali, infatti, l'Emilia-Romagna nel 2014 creò un proprio fondo regionale.

Il fondo permetterà di finanziare le domande di contributo che, nell'ambito delle graduatorie comunali, risultavano inevase a marzo 2017: in Emilia-Romagna si tratta di 8.664 domande.