Articoli

Raccolta Solidale

Raccolta generi alimentari a sostegno di persone in difficoltà

Raccolta SolidaleFinalità

Il progetto è nato dall'esigenza di creare una rete finalizzata a sostenere il crescente numero di persone che si rivolgono ai Servizi sociali del Comune e dell'Ausl e ad altre realtà del territorio, per ricevere aiuti a copertura di bisogni primari, facendo in modo che le energie non vadano sprecate, i bisogni non rimangano inascoltati, le competenze si sostengano reciprocamente.

A tal fine è stato istituito un coordinamento fra i soggetti presenti sul territorio di San Lazzaro e a vario titolo interessati all'aiuto delle persone in difficoltà, presidiato dal Comune di San Lazzaro.

Al centro del progetto viene posta la persona che si trova in un momento di particolare difficoltà e che ha non solo bisogni, ma anche risorse sulle quali puntare per superare tale situazione di difficoltà.

Il progetto, in base al principio di sussidiarietà, viene attuato dalle realtà presenti sul territorio: centri sociali, parrocchie, volontariato, enti benefici, ecc., con il coordinamento del Comune di San Lazzaro, che svolge un ruolo di supporto, verifica, integrazione e incentivazione dell'attività.

Obiettivi

Il progetto Lazzaro Solidale è nato per sostenere le persone e le famiglie in particolari momenti di difficoltà economica, con i seguenti obiettivi:

  1. approfondire la conoscenza dei bisogni e delle risorse delle persone in difficoltà
  2. effettuare una mappa delle realtà che operano sul territorio
  3. creare sul territorio una rete di distribuzione gratuita di generi alimentari e non
  4. definire le modalità di invio da parte dei servizi sociali comunali e delegati all'Ausl
  5. creare un data base delle persone e delle situazioni prese in carico da tutti i soggetti sottoscrittori del protocollo

Descrizione del progetto

Il progetto consiste nella messa in rete dei punti di ascolto e di presa in carico di persone in difficoltà presenti sul territorio e nella creazione, presso i centri sociali, le parrocchie e l'Opera Padre Marella, di punti organizzati di distribuzione gratuita di generi alimentari e non, che sono congiuntamente monitorati e resi il più possibile omogenei tra loro.

Tali punti di distribuzione sono riforniti in primo luogo con generi messi gratuitamente a disposizione dagli esercizi commerciali aderenti al progetto, ma possono essere integrati da risorse messe a disposizione da ciascuno dei soggetti sottoscrittori del protocollo, che li confenzionano in pacchi oppure li utilizzano per preparare pranzi e cene gratuiti.

Per consentire l'ottimizzazione delle risorse è stato creato un coordinamento dei punti di distribuzione presso l'Associazione Fraternità Cristiana Opera di Padre Marella - "Città dei ragazzi, che mette a disposizione un magazzino per la raccolta e può effettuare anche un servizio di trasporto dei generi da e per i punti di distribuzione, col la disponibilità di alcuni volontari per lo stoccaggio e la catalogazione degli scatoloni.

 Il protocollo di intesa e i soggetti sottoscrittori

Il protocollo di intesa, che disciplina i reciproci rapporti per la realizzazione del progetto, è sottoscritto dai soggetti, istituzionali e non, che nella fase di presa in carico e/o della distribuzione dei prodotti vengono a diretto contatto con l'utenza e precisamente:

  • Servizi sociali del Comune
  • Servizi sociali dell'Ausl
  • Parrocchie gruppi Caritas del territorio
  • Ausilio
  • Opera Padre Marella
  • Centri sociali
  • Centri commerciali (Conad e Margherita, Coop&Coop e InCoop, La Cascina, Famila)

Soggetti aderenti al progetto Lazzaro

Sottoscrivono inoltre per adesione tutti gli Enti e le associazioni che si dichiarano disponibili a conferire gratuitamente generi alimentari e non per la realizzazione del progetto (Coop Adriatica con il progetto Brutti ma Buoni, Conad, Copra, Banco Alimentare).

Altri soggetti che hanno aderito al progetto, come ad esempio le organizzazioni sindacali, si sono invece impegnati a diffondere le informazioni per agevolare l’incontro tra la domanda e l’offerta.

Documentazione

Collegamenti utili