Home

Articoli

Permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (ex Carta di soggiorno)

Descrizione del servizio

Dal 2007, la Carta di soggiorno per cittadini stranieri è stata sostituita dal Permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, un documento che dà molti vantaggi:

  • È a tempo indeterminato e quindi non scade.
  • È valido come documento di identificazione personale per 5 anni (successivamente il titolare può chiederne il rinnovo fornendo soltanto nuove fotografie).
  • Permette di usufruire dei servizi e delle prestazioni della Pubblica Amministrazione.
  • Permette di partecipare alla vita pubblica locale.

Presentazione della domanda

Chi può presentarla

Un cittadino straniero può chiedere il Permesso di soggiorno CE, per sé e per i propri familiari, se ha tutti questi requisiti:

  • Possesso da almeno 5 anni di un permesso di soggiorno in corso di validità.
  • Conoscenza della lingua italiana e può dimostrarlo.
  • Reddito minimo pari all’importo annuo dell’assegno sociale (il parametro è stabilito ogni anno dall'Inps).

Se il cittadino fa domanda anche per i familiari (gli stessi per i quali può richiedere il ricongiungimento familiare) il reddito minimio richiesto segue questo schema:

  • Cittadino straniero da solo: reddito pari o superiore all’importo annuo dell’assegno sociale
  • Richiedente con uno o più familiari: reddito pari o superiore all’importo annuo dell’assegno sociale, aumentato del 50% per ogni familiare
  • Richiedente con due o più figli di età inferiore a 14 anni: reddito pari o superiore al doppio dell’importo annuo dell’assegno sociale.

I familiari per i quali il cittadino straniero può chiedere il Permesso di soggiorno CE:

  • Coniuge maggiorenne non separato legalmente.
  • Figli minori, anche del coniuge o nati fuori dal matrimonio.
  • Figli maggiorenni a carico con invalidità totale.
  • Genitori a carico.

Se il cittadino straniero fa richiesta di Permesso di soggiorno CE anche per i propri familiari, dovrà allegare la fotocopia del certificato di idoneità alloggiativa.

Chi non può chiedere il Permesso di soggiorno CE

Non è possibile richiedere il Permesso di soggiorno CE nei seguenti casi:

  • Per motivi di studio o formazione professionale e ricerca scientifica.
  • Per soggiorni di protezione temporanea o per motivi umanitari.
  • Per asilo o in attesa del riconoscimento dello status di rifugiato.
  • Per possesso di un permesso di soggiorno di breve durata.
  • A diplomatici, consoli e membri di rappresentanze accreditate presso organizzazioni internazionali di carattere universale.

Documenti da presentare

Insieme al modulo (compilato e sottoscritto) bisogna presentare:

  • Fotocopia di tutto il passaporto (o altro documento equipollente).
  • Fotocopia del permesso di soggiorno in corso di validità.
  • Fotocopia della dichiarazione dei redditi (mod. Unico, mod. 730, mod. CUD, relativi all’anno precedente).
  • Bollettini INPS o estratto contributivo analitico rilasciato dall’INPS (solo per i collaboratori domestici - colf/badanti).
  • Certificato casellario giudiziale e certificato delle iscrizioni relative ai procedimenti penali (da richiedere entrambi all’Ufficio Casellario del Tribunale).
  • Copia delle buste paga relative all’anno in corso.
  • Attestato di idoneità alloggiativa (nel caso di richiesta estesa ai familiari).
  • Documentazione relativa alla residenda e allo stato di famiglia;
  • Bollettino postale di pagamento del Permesso di soggiorno elettronico (27,50 euro) e del relativo contributo di soggiorno (200,00 euro);
  • Spese di spedizione della busta con raccomandata da pagare allo sportello (30,00 euro);
  • Marca da bollo in contrassegno telematico (16,00 euro);
  • 4 foto, in formato tessera, recenti;
  • Originale o copia autentica di un documento che prova la conoscenza della lingua italiana. In alternativa bisogna essere certi di aver superato positivamente il Test ministeriale.

Per ottenere il permesso CE anche per i familiari, oltre ai documenti elencati sopra, è necessario:

  • avere un reddito sufficiente alla composizione del nucleo familiare, così come specificato sopra;
  • avere la certificazione anagrafica che attesti il rapporto familiare. La documentazione proveniente dall'estero dovrà essere tradotta, legalizzata e validata dall'autorità consolare nel Paese di appartenenza o di stabile residenza dello straniero;
  • aver superato un test di conoscenza della lingua italiana. Sono esclusi dall'obbligo di sostenere il test, i figli minori di anni 14, anche nati fuori dal matrimonio, propri e del coniuge.

Conoscenza della lingua italiana

Da dicembre 2010 i cittadini stranieri che chiedono il permesso di soggiorno CE devono dimostrare di conoscere la lingua italiana almeno al livello A2 del Quadro Comune Europeo (livello “preintermedio”, ossia a metà tra “elementare” A1 e “intermedio” B1).

Possono farlo in diversi modi, alternativi fra loro:

  1. Con documenti che hanno già o di cui possono facilmente richiedere una copia (per esempio il diploma di scuola media o superiore ottenuto in Italia o l’iscrizione all’università italiana).
  2. Con la frequenza ai corsi di italiano L2.

I cittadini stranieri che fanno richiesta di aggiornamento o duplicato del Permesso di soggiorno CE non devono dimostrare la conoscenza della lingua italiana.

Documenti validi per dimostrare la conoscenza della lingua italiana (e non fare il Test)

Il cittadino straniero che intende fare richiesta di Permesso di soggiorno CE può dimostrare la sua conoscenza della lingua italiana se si trova in una di queste situazioni:

  • Ha preso il diploma di scuola secondaria di primo o secondo grado in un istituto scolastico appartenente al sistema di istruzione italiano o in un Centro provinciale per l’istruzione degli adulti (CTP) > in questo caso deve farsi rilasciare copia del diploma dalla segreteria della scuola e allegarla alla documentazione da presentare con la richiesta del Permesso.
  • Frequenta un corso di studi in una Università italiana statale o non statale legalmente riconosciuta > deve allegare un documento che confermi l’iscrizione alla documentazione da presentare con la richiesta del Permesso.
  • Frequenta in Italia il dottorato o un master universitario > deve allegare un documento che confermi l’iscrizione alla documentazione da presentare con la richiesta del Permesso.
  • È entrato in Italia come dirigente, professore universitario, interprete e giornalista ai sensi dell’art. 27 del Testo Unico Immigrazione > deve allegare il contratto di lavoro in cui sia citato il motivo del soggiorno alla documentazione da presentare con la richiesta del Permesso.

I cittadini stranieri che si trovano in una di queste situazioni non devono fare il Test ma devono allegare alla richiesta di Permesso di soggiorno CE la documentazione che provi la loro situazione.

Regole per i figli minori

I figli con meno di 14 anni non possono e non devono fare una domanda autonoma rispetto a quella del genitore (o dei genitori) con cui convivono. In questo caso il genitore nel richiedere il Permesso di soggiorno CE dovrà chiedere l’iscrizione del figlio con meno di 14 anni sul proprio documento, compilando la parte corrispondente del modulo 1.

Al compimento del 14° anno di età, al minore iscritto nel Permesso di soggiorno CE di uno o di entrambi i genitori sarà rilasciato un Permesso di soggiorno CE per motivi familiari.

Al compimento del 18° anno di età, al cittadino straniero con Permesso di soggiorno CE per motivi familiari sarà rinnovato il titolo posseduto o sarà rilasciato un Permesso di soggiorno CE per altri motivi (studio, lavoro, ecc.).


Perdita del Permesso di soggiorno CE

Il Permesso di soggiorno CE è revocato:

  • Se acquisito fraudolentemente.
  • In caso di espulsione.
  • Quando vengono a mancare le condizioni per il rilascio.
  • In caso di assenza dal territorio dell’Unione Europea per 12 mesi consecutivi.
  • In caso di rilascio di un Permesso di soggiorno di lungo periodo da parte di un altro Stato membro dell’Unione Europea.
  • In caso di assenza dal territorio dello Stato per più di 6 anni.

Modalità di presentazione

Il kit per la compilazione della richiesta del Permesso di soggiorno CE è distribuito gratis negli uffici postali abilitati. Per la compilazione della domanda bisogna seguire le indicazioni contenute nel kit.

La domanda va presentata presso gli uffici postali oppure, senza utilizzare il kit, ci si può recare presso presso i Patronati.