Articoli

Emergenza caldo (ondate di calore)

Descrizione del servizio

Durante il periodo estivo le condizioni climatiche possono aggravare o causare problemi di salute per alcune fasce più deboli della popolazione.

In particolare temperature molto elevate e improvvise ondate di calore possono essere rischiose per la salute delle persone anziane.

Per ridurre il più possibile i rischi connessi alle ondate di calore l'Amministrazione Comunale ha deciso di creare una rete di protezione per gli anziani soli e con problemi di salute, in collaborazione con la Conferenza territoriale sociale e sanitaria di Bologna, l'Azienda USL e l'ARPA (Agenzia regionale per l'ambiente).

E' attivato su tutto il territorio il numero verde gratuito 800 562 110 che dal 15 giugno al 15 settembre 2021, dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 17:00 e il sabato dalle 8:30 alle 13:00.

Attivo anche il numero verde del Servizio Sanitario Regionale 800 033 033 dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 18 e il sabato dalle 8:30 alle 13:00.

Il Centro di coordinamento e di allerta "Sistema per la prevenzione degli effetti nocivi delle ondate di calore" del Dipartimento di Sanità Pubblica invia bollettini di allerta alle strutture socio-sanitarie del territorio con previsione delle giornate di maggior disagio legato ad un incremento delle temperature a Bologna e comuni limitrofi (San Lazzaro, Casalecchio e Castel Maggiore).

I bollettini di allerta vengono aggiornati nella homepage del sito.

Consigli utili per difendersi dal caldo

Per affrontare le ondate di calore è inoltre consigliabile seguire le indicazioni di seguito riportate:

  • bere molto e spesso anche in assenza di stimolo della sete, evitando bibite gassate o contenenti zuccheri e in generale le bevande ghiacciate e fredde
  • evitare alcol e caffeina
  • fare bagni o docce con acqua tiepida per abbassare la temperatura corporea
  • utilizzare climatizzatori regolando la temperatura dell'ambiente con una differenza di non più di 6/7 gradi rispetto alla temperatura esterna; se si usano ventilatori per far circolare l'aria, non rivolgerli direttamente sul corpo.

Particolare attenzione, quest'anno, va prestata nei confronti indicazioni previste per la prevenzione del contagio da COVID-19 con riferimento al ricambio d’aria e agli impianti di raffrescamento e ai sistemi di condizionamento. L'Istituto Superiore di Sanità fornisce indicazioni sia per gli ambienti domestici che per gli ambienti lavorativi.

Dove e a chi rivolgersi

  • Sportello Sociale: tel. 051 622 8255
  • Distretto Sanitario Ausl: 051 622 4111